Cosa vedere in Andalusia per gustarne l’intera identità

La parte meridionale della Spagna racchiude in sé diverse identità perché è una terra di confine, un luogo di passaggio e un punto nevralgico, ponte tra Africa ed Europa.

Cosa si può vedere in Andalusia per assaporarne ogni aspetto e ogni sfumatura della cultura, con tutte le sue contaminazioni? Questa mini guida raccoglie le informazioni necessarie per un viaggio full immersion nella regione.

  • Grande moschea di Cordova: un edificio di immensa bellezza situato al centro della città di Cordova, emblema di più di cinque secoli di dominazione arabo-islamica nella regione. Attualmente la moschea è la principale chiesa della città e prende il nome di Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Maria Santissima. La struttura è immensa ed ha, al suo interno, più di 800 colonne sottili sulle quali sono costruiti archi di pietra su cui si regge la maestosa struttura.
  • Alcazar di Siviglia: un prezioso edificio nel cuore di Siviglia, residenza reale inizialmente araba e successivamente europea, in seguito alla conquista della città da parte del potere cristiano. Si tratta di un palazzo elegante, finemente decorato e ricco di particolari realizzati con piastrelle colorate, mosaici, stucchi, fontane, patii e giardini. Entrare in questo luogo permetterà di immergersi in un’atmosfera totalmente diversa dal resto della città, dove il tempo pare essersi fermato. Tra le aree più belle ci sono il Patio de Las Doncellas, il Patio del Leone e il Palacio de Don Pedro.
  • Alhambra di Granada: si tratta di uno dei siti storici più visitati d’Europa. Il palazzo reale dell’Alhambra sovrasta la città di Granada e ne è il suo simbolo. Una struttura anticamente sede del potere arabo, successivamente in mano ai Re Cattolici, costruita nel 1200 e che conserva intatta la sua bellezza. Il Patio dei Leoni, i Giardini del Generalife, i Palazzi Nararili sono l’equilibrio perfetto tra diversi elementi decorativi come i mosaici, l’acqua e i giardini. Da qui è possibile godere di una vista privilegiata sulla città, in particolare su quartiere dell’Albaicin.
  • Costa del Sol: dal punto di vista naturalistico, questo tratto di litorale che si estende da Tarifa a Cabo de Gata, è una tra le cose più belle da vedere in Andalusia. È possibile trovare calma e pace in piccole spiagge selvagge, situate all’estremità della zona, oppure farsi avvolgere dal divertimento e dall’energia di Marbella e Malaga. Mare incontaminato e tanto divertimento saranno la garanzia di una vacanza unica.
  • Alcazaba di Malaga: il tour tra le bellezze dell’Andalusia continua fino a Malaga dove è situato uno dei complessi più belli dal punto di vista architettonico e culturale. Fu costruito intorno all’anno 1000 per volere di Badis ben Habús, utilizzando parte dei resti del teatro romano situato in prossimità. Stanze riccamente decorate, cortili, portici e padiglioni progettati per essere luoghi di potere e di vita quotidiana della famiglia reale, conservano tutt’oggi la loro autentica bellezza.

Ora che sapete cosa vedere in Andalusia non vi resta che partire. Buon viaggio e buona scoperta!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*